Storia









Storia


TANTE STORIE, UN SOLO FORLI'

1. 1919. LA FONDAZIONE.

Il calcio forlivese ha origine nei primi anni del 1900. Antenati del Forlì, l’UNIONE STUDENTESCA e l’UNIONE CALCIO ROMAGNOLO, fondato nel 1912, che poi diede vita al Forlì Football Club nel 1919, sezione della FORTI E LIBERI.
Il primo campionato (19/20) fu disputato in Terza Categoria, con la finale persa contro l’US Mantovana che valse l’ammissione in Promozione. Da Campo Ustrino, teatro delle prime partite, nel 1925 si passa all’attuale stadio “Tullo Morgagni”, dedicato al giornalista forlivese che inventò il Giro d’Italia.

2. Stagione 1946/1947. LA SERIE B.

Dopo la guerra il Forlì partecipa, nella stagione sportiva 1946/1947, al suo unico campionato di Serie B. L’allenatore era Umberto Zanolla. La stagione si concluse col Forlì al terz’ultimo posto con 31 punti in 40 gare giocate: 10 vittorie, 11 pareggi e 19 sconfitte. Il presidente era Armando Bendi; tra i giocatori più noti il portiere Fausto Tarlao, i difensori Sergio Da Costa ed Afro Canali, i centrocampisti Elvezio Ortali, Libero Zattoni e Roberto Ronconi. Nella stagione precedente il Forlì prese parte al campionato Nazionale Lega Nord misto di Serie B e Serie C.

3. Stagione 1963/1964. IL FORLI’ DI LIBERO ZATTONI.

Col dottor Libero Zattoni in panchina il Forlì della stagione 1963/1964 arrivò ad un soffio dalla promozione in Serie B, classificandosi al secondo posto, a quota 45 dietro il Livorno, tre lunghezze avanti. Nel corso della stagione la Società non si dimostrò entusiasta dell’eventuale promozione e, verso la fine della stagione, questo influì sul rendimento della squadra. La regia della squadra era del grande Vittorio “Bibolo” Zanetti, mentre Silvano Magheri fu l’attaccante irresistibile di un tridente con Gerardi e Ferrari. Memorabile la vittoria 1-0 con il Livorno, firmata da Magheri, durante il recupero in un Morgagni sommerso dalla neve.
La formazione titolare: Genero, Tardivo, Danieli, Boschi, Lucci, Capucci, Gerardi, Zanetti, Magheri, Ceccotti, Ferrari. Libero Zattoni con 202 panchine è l’allenatore più longevo dal Forlì.

4. Stagione 1967/1968. LA SERIE C CON ATTILIO SANTARELLI.

Il Forlì riconquista la Serie C con in panchina Attilio Santarelli, un “mister” amatissimo sotto San Mercuriale. La squadra è composta quasi interamente da giocatori forlivesi ed il trionfo si materializza nell’ultima giornata con la vittoria sul campo di Urbino (1-0). Nella classifica finale il Forlì chiude a quota 51 (21 vittorie, 9 pari, 4 sconfitte) davanti a Riccione (49) e Fano (46). Artefici della promozione la coppia d’attacco composta da De Lorenzi e Laghi autori di 32 reti. Diano De Lorenzi, inoltre, è il cannoniere della storia del Forlì con 66 gol. In cabina di regia uno dei grandi del calcio forlivese come Vladimiro Alberti. La formazione tipo: Giacinti, Tisselli, Bonadonna, Paglionico, Conti, Ballardini, Mazzolaeri, Alberti, De Lorenzi, Russelli, Laghi.

5. Stagione 1976/1977. IL FORLI’ VINCE IL CAMPIONATO CON VULCANO BIANCHI.

Nella storia del calcio forlivese Giovanni “Vulcano” Bianchi è stato il presidente che ha lasciato il ricordo più vivo. A Forlì dal Bellaria, diventò famoso per i suoi blitz al Calciomercato di Milano, per le sue dichiarazioni roboanti. Nel 76/77 il Forlì vinse a quota 48, al termine di un duello col Carpi di Bagni e Jacovone, finito ad una lunghezza. Grande entusiasmo con l’invasione di Piazza Saffi da carri e auto impazzite per la gioia. Al Morgagni un pubblico costantemente superiore alle 4.000 unità. In panchina Bianchi sostituì Feliciano Orazi a quattro giornate dal termine. Pilastri della squadra: Brustenga in porta, Vasini capitano, il centrocampista Renato Luchitta, gli attaccanti Liustanti e Salvigni. La formazione: Brustenga, Tugliach, Perazzini, Cecchini, Modica, Vasini, Salvigni, Luchitta, Listanti, Ragonesi, Bernardini con l’argentino Scungio validissima riserva.
Nella stagione la formazione Berretti del Forlì, allenata da Silvio Poli, vince il Campionato Italiano di Serie D.

6. Stagione 1979/’80. IL FORLI’ PIU’ FORTE DI SEMPRE, AD UN PUNTO DALLA B.

Il Forlì di Sidney Cunha Cinesinho è stato il più forte della storia biancorossa, anche se non vinse (arrivò ad un sol punto dal salto in Serie B). Ancora con Vulcano Bianchi presidente, il più longevo del storia della Società, gli sportivi rimpiangono il gol annullato ingiustamente a Massi nella decisiva trasferta di Varese. La classifica finale: Varese 48; Rimini 45; Forlì 44. In quella squadra molti giocatori che, prima o dopo, arrivarono alla Serie A. La formazione: Pellizzaro, Cilona, Ferri, Luchitta, Baldizzone, Melotti, Massi, Remondina, Fabbri, Tinti, De Falco. Grandi gli attaccanti Fabbri (15 reti) e De Falco (9). Memorabile il 4-3 in un Morgagni sotto al diluvio rifilato al Rimini, firmato da una rete al 90’ di Tullio Tinti.

7. Stagione 1994/’95. IL FORLI’ CONTRO IL MILAN IN COPPA ITALIA.

Un’avventura mai riuscita a nessuna squadra di Serie C in Italia. Grazie alla finale di Coppa Italia di Serie C della stagione precedente il Forlì partecipa alla Coppa Italia per toccare il punto più alto della sua storia. Con un condottiero del calibro di Franco Bonavita, i Galletti hanno battuto prima il Foggia, squadra di Serie B, poi il Piacenza, squadra di Serie A, suscitando un clamore mediatico a livello mediatico mai vissuto in città. Negli ottavi i biancorossi affrontarono il Milan stellare di Fabio Capello al Manuzzi di Cesena (data: 25/10/95) disputando un'ottima partita che vide i Galletti perdere solo per 2 a 0 e stabilendo il record di presenze dello stadio cesenate. Questa la formazione scesa in campo: Roccati (86' Magnani), Flamigni, Macerata, Babini, Paggio, Rossi, Prati, Cazzarò, Orlando, Misso (82' Turchetta), Turchi (62' Belletti). Allenatore: Bonavita. Alla gara non partecipò, per squalifica, Alberto “Kalle” Calderoni: bandiera storica del calcio forlivese con 486 presenze e 24 reti in 14 stagioni.

8. Stagione 2006/2007. IL FORLI’ 1919, IL PIU’ PICCOLO E ROMANTICO.

Dopo il fallimento il Forlì sembra destinato a sparire dal calcio ufficiale della FIGC, ma con Luciano Linari a capo di un nuovo progetto di rilancio nasce il Nuovo Forlì 1919 che ha preso parte al campionato di Terza Categoria Ravenna, classificandosi 8º. La squadra nasce dal gruppo del Club Forza Forlì ed è allenata da Walter Collinelli. Il presidente era Franco Pardolesi. All’iniziativa contribuiscono Alberto Calderoni e Renzo Gardini. Da ricordare la vittoria a Borgo Tuliero con il risultato di 2-1 firmata dalle reti di e Guerra Lusona. Questa la formazione scesa in campo: Pardolesi Luca, Campo, Lombini (86’ Guida), Verducci (46’ Mercatali, 88’ Pardolesi II), Carugati, Nozzoli, Benvenga (76’ Soldati), Pavirani, Guerra, Armuzzi, Lusona (64’ Ponticello).
12° Sindaco, 16° Bonaguri. Allenatore: Collinelli.

9. Stagione 2011/2012. IL FORLI’ TRIONFA IN SERIE D E TORNA TRA I PROFESSIONISTI.

Il Forlì, grazie al titolo sportivo dello Sporting, riparte vincendo Promozione (07/08) con Massimo Scardovi Allenatore, Raniero Balzani DS e Calderoni capitano. La squadra d’Eccellenza (09/10) era allenata da Bardi, con Sandro Cangini DS, Linari Presidente ed Enrico Buonocore in campo. Nel campionato 2011/2012, dopo un duello serrato con l’Este, Attilio Bardi porta per la terza volta i Galletti alla promozione salendo in C2. Tra i protagonisti in campo il forlivese Richiard Vanigli, gli attaccanti Daniele Melandri (a segno 18 volte) e Sebastian Petrascu (25), il regista Alessandro Evangelisti ed il capitano Marco Sozzi, che gioca addirittura in quattro categorie vincendo tre campionati. Il trionfo è alla penultima di campionato a Scandicci con un netto 5-0. Al ritorno la squadra viene accolta da centinaia di persone allo stadio Morgagni e da Roberto Balzani, sindaco di Forlì in piazza Saffi.

10. Stagione 2013/2014. IL FORLI’ IN LEGA PRO.

Dopo tante peripezie, cadute e rinascite il Forlì rimane nel calcio professionistico. Dopo dieci giornate Roberto Rossi sostituisce Bardi in panchina. Il campionato è durissimo con otto squadre che retrocedono direttamente in Serie D. Il Forlì centra il salto in Lega Pro attraverso la lotteria dei play out. Prima elimina la Torres, poi, dopo il 2-3 in trasferta, si gioca tutto nella gara di ritorno superando, in otto uomini in campo, il Delta Porto Tolle per 2-1 con una rete di Djuric al 92’. Il presidente della stagione è Romano Conficconi. Nella stagione successiva, a Romano Conficconi succede Stefano Fabbri.

11. Stagione 2015/2016. LA RINCORSO IN SERIE D.

All'indomani della cocente delusione per il mancato ritorno in Lega Pro in conseguenza del processo, e della condanna, di Savona e Teramo il Forlì riparte per una stagione senza sapere in quale categoria giocherà. Rinviato il via del campionato, poi, la Serie D con una stagione di rincorsa coi tanti recuperi in un paio di mesi. Il DS Cangini mette assieme una squadra coi soli Fantini e Casadei confermati, mister Gadda riesce a portare la navicella al terzo posto, dietro corazzate come Parma ed Alto Vicentino, ed ai play off che, nonostante la sconfitta nella finale con la Correggese, vale la possibilità del ripescaggio.

I CAMPIONATI DEL FORLI’: DAL 1919 AD OGGI

Stagione

Categoria

Class.

Presidente

Allenatore

19/20

Promozione

-

-

20/21

Promozione

-

-

21/22

Promozione

-

-

22/23

Promozione

-

-

23/24

III Divisione

Pasqui

Lenczewscki

24/25

III Divisione

Pasqui

Lenczewscki

25/26

III Divisione

Pasqui

Lenczewscki

26/27

III Divisione

Pasqui

Hansel

27/28

II Divisione

Piretti

Hansel

28/29

I Divisione

Piretti

Hansel

29/30

I Divisione

Piretti

Hansel

30/31

I Divisione

Sangiorgi

Hansel

31/32

I Divisione

Fabbri

Hansel

32/33

I Divisione

Bolognesi

Mazzoli

33/34

I Divisione

Bolognesi

Bochas - Pilati IV

34/35

I Divisione

11°

Vivaldi

Romualdi - Baldini

35/36

I Divisione

Madonia

Romualdi

36/37

Serie C

15°

Madonia

Romualdi

37/38

Serie C

15°

Gentili

Neri

38/39

Serie C

Pesaresi

Romualdi

39/40

Serie C

Pesaresi

Romualdi

40/41

Serie C

Pesaresi

Mazzoli

41/42

Serie C

Pesaresi

Romualdi

42/43

Serie C

Romuladi

Romualdi

45/46

C.Naz. Nord

11°

Garavini

Neri - Garavelli

46/47

Serie B

19° ret.

Bendi

Zanolla

47/48

Serie C

Miserocchi

Sewicik

48/49

Promozione

Miserocchi

Da Costa

49/50

Promozione

Miserocchi

Andreolo

50/51

Serie C

Miserocchi

Budini - Mazzoli

51/52

Serie C

Tullini

Mazzoli - Moretti - Scaccini - Andreolo

52/53

Serie C

Tullini

Andreolo

53/54

Serie D

10°

Gramellini

Zattoni

54/55

Serie D

Gramellini

Zattoni

55/56

Serie D

Gramellini

Zattoni

56/57

Serie D

Gramellini

Marmiroli - Zattoni

57/58

Serie C

Gramellini

Zattoni - Mezzadri

58/59

Serie C

11°

Cappelli

Zavatti

59/60

Serie C

Cappelli

Corbelli - Bentivogli

60/61

Serie C

13°

Cappelli

Furiassi

61/62

Serie C

Lombardi

Bentivogli

62/63

Serie C

14°

Lombardi

Burini - Bosi

63/64

Serie C

Lombardi

Zattoni

64/65

Serie C

18° ret.

Goberti

Zattoni

65/66

Serie D

Fabbri

Casadio

66/67

Serie D

10°

Fabbri

Santarelli

67/68

Serie D

Fabbri

Santarelli

68/69

Serie C

20° ret.

Filippi

Santarelli - Bosi

69/70

Serie D

Filippi

Zavatti

70/71

Serie D

15°

Filippi

Zavatti - Montanari - Gardelli

71/72

Serie D

Filippi

Zattoni - Matassoni

72/73

Serie D

Noneletto

Zavatti

73/74

Serie D

Noneletto

Santarelli

74/75

Serie D

Bianchi

Bean - Vavassori

75/76

Serie D

Bianchi

Zavatti - Poli

76/77

Serie D

Bianchi

Orazi - Ragonesi

77/78

Serie C

Bianchi

Santarelli

78/79

Serie C1

14°

Bianchi

Santarelli - Vavassori

79/80

Serie C1

Bianchi

Cinesinho

80/81

Serie C1

Bianchi

Cinesinho - Rumignani

81/82

Serie C1

11°

Bianchi

Mazzia - Ansaloni

82/83

Serie C1

18° ret.

Bianchi

Becchetti

83/84

Serie C2

11°

Tampellini

Landi

84/85

Serie C2

16° ret.

Tampellini

Magrini - Malatrasi - Cinesinho

85/86

Serie C2

11°

Tampellini

Magrini

86/87

Serie C2

12°

Gradara

Gridelli - Varrella

87/88

Serie C2

12°

Gradara

Roscini - Sensibile

88/89

Serie C2

Laghi

Varrella

89/90

Serie C2

17° ret.

Valmori

Galdiolo - Farneti - Quadrelli

90/91

Serie D

Valmori

Landi

91/92

Serie D

Valmori

Lucchi

92/93

Serie D

Valmori

Lucchi

93/94

Serie C2

Valmori

Varrella

94/95

Serie C2

10°

Valmori

Varrella-Di Fabio-Cresci

95/96

Serie C2

10°

Panzavolta

Bonavita

96/97

Serie C2

18° ret.

Panzavolta

Bonavita - Spimi

97/98

Serie D

Panzavolta

Spimi - Zanetti

98/99

Serie D

Valmori

Zanetti

99/00

Serie D

Valmori

Zanetti - Fabbri

00/01

Serie D

14°

Valmori

Gavella - Antonelli - Cresci

01/02

Serie D

Ravaioli

Bardi

02/03

Serie C2

10°

Cecchetti

Cotroneo

03/04

Serie C2

Cecchetti

Cotroneo

04/05

Serie C2

Cecchetti

Cotroneo

05/06

Serie C2

18° ret.

Cecchetti

Rossi - Cotroneo

06/07

Terza Categoria

Pardolesi

Collinelli

07/08

Promozione

Linari

Scardovi

08/09

Eccellenza

Linari

Scardovi - Bonavita

09/10

Eccellenza

Linari

Bardi

10/11

Serie D

Conficconi

Bardi

11/12

Serie D

Conficconi

Bardi

12/13

Seconda Div.

10°

Conficconi

Bardi

13/14
Seconda Div.
 
Conficconi Bardi – Rossi
14/15
Lega Pro
 
17° ret. Fabbri Rossi - Vanigli - Firicano
15/16 Serie D 3° Classificati
(raggiunta la Finale Play OFF)
Fabbri Gadda
16/17 Lega Pro   Fabbri Gadda

* NB: Nella stagione 2006/2007, il Forlì F.C., essendo fallito, è stato sostituito dal Nuovo Forlì 1919.

* NB: Nella stagione 2007/2008, il Forlì F.C., è partito dalla Promozione col Titolo Sportivo dello Sporting.





Sponsored by





Follow us



Scarica la nostra app ufficiale

Seguici sui social







 Partita precedente: 
MEZZOLARA - F.C. FORLÌ    0 - 1
 Prossima partita: 
17/12/2017 ore 14:30   F.C. FORLÌ  - IMOLESE CALCIO 1919